header

Natura Sicula

Cura il ripristino di un rapporto armonioso ed equilibrato tra l’Uomo e il suo ambiente. È iscritta all’Anagrafe delle ONLUS e dispone di un corpo di Guide naturalistiche accreditate.

 

Salva il suolo

20161129 salvasuolo2

Differenziata

Raccolta_rid
Raccolta differenziata
Risposte rare a domande frequenti

5x1000

5x1000

Sostieni Natura Sicula con il 5x1000!!

Previsioni meteo

logo-meteo
Previsioni meteo per la Sicilia

Statistiche

Notice
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

La riserva Pantani della Sicilia Sud-Orientale non si tocca! TAR respinge il secondo ricorso PDF Stampa E-mail
Martedì 29 Novembre 2011 21:37
Share
20111129_rid_Finalmente le ragioni dell’ecologia prevalgono su quelle del business. Il TAR di Catania ha respinto la richiesta di sospensione del decreto istitutivo della Riserva Naturale Orientata “Pantani della Sicilia Sud-Orientale” presentata dal Comune di Pachino, da alcune associazioni venatorie, dal consorzio del pomodoro 'ciliegino' di Pachino e da una ditta privata. Le ragioni della riserva naturale sono state difese il 9 novembre scorso dallo Studio legale Giuliano per conto di Legambiente.
Il successo si aggiunge a quello del 20 ottobre scorso nel quale lo stesso TAR di Catania aveva respinto una identica richiesta di sospensione presentata dai cacciatori (Federazione siciliana della caccia, Federazione italiana della caccia e Associazione nazionale cacciatori). 

La giovane riserva protegge una serie di zone umide costiere, ricadenti in territorio di Noto, Pachino e Ispica per 1385 ettari, dove sostano e nidificano migliaia di uccelli come nella vicina Vendicari. L’opera nefasta dell’uomo le aveva in parte occupate per allevare spigole e orate, per ricavare un campo di calcio (Marzamemi), per bonificarle e occuparle con serre e tunnel volte alla coltivazione di ortaggi precoci e pomodoro ciliegino. Paradossalmente era l’unica zona umida costiera in cui era consentita la caccia. L’ordinanza del TAR, nella sua chiarezza, ha dichiarato legittimo il decreto istitutivo dell’Assessorato regionale Territorio e Ambiente e non ha ritenuto credibili i presunti danni economici causati alle attività produttive ricadenti nel perimetro della riserva.

Nella foto di Luca Scamporlino, Piro piro piccolo

 

20111129_

Ultimo aggiornamento Lunedì 05 Dicembre 2011 11:41
 
cheap Zyrteccheap Vermaxcheap Xenical cheap Lisinoprilcheap Ventolincheap Premarin cheap Zoloftcheap Doxycycline cheap Zyprexacheap Flagyl cheap Prednisonecheap Zithromax cheap Acompliacheap Amoxil cheap Bactrimcheap Norvasc cheap Tadacipcheap Motrin cheap Cleocin