header

Natura Sicula

Le guide di Natura Sicula hanno il compito di condurre e illustrare a persone singole o a gruppi di turisti ambienti acquatici o terrestri, compresi parchi e aree protette, o di affiancare, in ambito scolastico, il corpo insegnante in iniziative e programmi di educazione ambientale.

Salva il suolo

20161129 salvasuolo2

Differenziata

Raccolta_rid
Raccolta differenziata
Risposte rare a domande frequenti

5x1000

5x1000

Sostieni Natura Sicula con il 5x1000!!

Previsioni meteo

logo-meteo
Previsioni meteo per la Sicilia

Statistiche

Notice
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Corpo forestale: scempio ambientale, l'area attrezzata al fiume Manghisi PDF Stampa E-mail
Sabato 09 Febbraio 2013 09:40
Share

20130209 ridIl proprietario della ditta “Martin Pescatore”, l’area attrezzata inaugurata lo scorso luglio in una porzione del fiume Manghisi ricadente nella zona A della Riserva Naturale Orientata “Cava Grande del Cassibile”, è stato deferito all’autorità giudiziaria per scempio ambientale in area protetta, e gli sono state verbalizzate due sanzioni pecuniarie. È questo l’esito delle indagini del Nucleo Operativo provinciale del Corpo Forestale di Siracusa, giunto sul posto a ottobre e a gennaio, dopo che otto associazioni ambientaliste del siracusano avevano presentato a settembre un esposto al Sindaco di Noto e alle sedi aretusee della Procura, dell’Azienda forestale, del Corpo Forestale e della Soprintendenza. Tra le associazioni firmatarie, Natura Sicula, Acquanuvena e Legambiente.

Al titolare della ditta, sono state contestate una serie di infrazioni già indicate nell’esposto delle associazioni ambientaliste, ovvero:

 

  •  realizzazione di recinzioni abusive;
  •  preclusione alla libera fruizione di una vasta area della riserva naturale regionale;
  •  ostruzione dell’alveo fluviale con pietrame al punto da mutare la naturale regimentazione delle acque;
  •  creazione di due sentieri;
  •  danneggiamento del patrimonio botanico;
  •  mancato possesso delle autorizzazioni necessarie del Genio Civile e del Comune di Noto;
  •  mancato rispetto del protocollo di intesa del 2007 stipulato con l’Azienda Foreste Demaniali di Palermo e l’Assessorato regionale Territorio e Ambiente.

Fabio Morreale
Presidente Natura Sicula

20130209

Ultimo aggiornamento Sabato 09 Febbraio 2013 09:44
 
cheap Zyrteccheap Vermaxcheap Xenical cheap Lisinoprilcheap Ventolincheap Premarin cheap Zoloftcheap Doxycycline cheap Zyprexacheap Flagyl cheap Prednisonecheap Zithromax cheap Acompliacheap Amoxil cheap Bactrimcheap Norvasc cheap Tadacipcheap Motrin cheap Cleocin