header

Natura Sicula

Cura il ripristino di un rapporto armonioso ed equilibrato tra l’Uomo e il suo ambiente. È iscritta all’Anagrafe delle ONLUS e dispone di un corpo di Guide naturalistiche accreditate.

 

Salva il suolo

20161129 salvasuolo2

Differenziata

Raccolta_rid
Raccolta differenziata
Risposte rare a domande frequenti

5x1000

5x1000

Sostieni Natura Sicula con il 5x1000!!

Previsioni meteo

logo-meteo
Previsioni meteo per la Sicilia

Statistiche

Notice
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Parco Nazionale D'Abruzzo - viaggio naturalistico PDF Stampa E-mail
Lunedì 16 Giugno 2014 09:32
Share

20140616Sono aperte le iscrizioni per la vacanza naturalistica al Parco d'Abruzzo, in programma dall'8 al 16 agosto.

A seguire il programma con le modalità di iscrizione.

DA VENERDÌ 8 A SABATO 16 AGOSTO 2014

PARCO NAZIONALE D’ABRUZZO

viaggio naturalistico

Splendido viaggio alla scoperta del favoloso Appennino: quello selvaggio dei lupi, degli orsi, delle linci. Un mondo fatto di foreste e di paesi dalla storia millenaria arroccati sui loro colli, di valli solitarie, di pastori e percorsi di transumanza. Faremo base a Civitella Alfedena (AQ), bellissima località lontana dal frastuono di Pescasseroli. Ogni giorno partiremo in esplorazione dei sentieri più belli, alla ricerca delle emozioni che solo il “selvaggio Appennino” sa regalare. Percorrendo fresche e ombrose foreste, per valli tortuose e solitarie, oppure su creste aeree e panoramiche, attraverso oscure forre che scavano le vie dell’acqua ci immergeremo nella quieta estate appenninica, in cui si dispiega tutta la forza vitale di queste montagne. L’immersione nello spirito del luogo sarà totale, e il cibo vigoroso e rustico della cucina laziale e abruzzese. Lospitalità innata delle genti d’Abruzzo faranno il resto!

Info e prenotazioni: Natura Sicula Siracusa tel. 328 8857092 
Quota di partecipazione: € 500,00. Sconto € 30,00 a chi versa l’acconto di € 270,00 entro domenica 6 luglio. Saldo al briefing (venerdì 1 agosto ore 21:00 “A Tannura”, via Tucidide, Siracusa). L’importo comprende: pernottamento, tassa di soggiorno, prima colazione, quattro cene (acqua e vino della casa inclusi), servizi guida, mance, contributo per l’associazione. Pranzi al sacco a carico dei partecipanti. L’importo non comprende tutto ciò che non è incluso alla voce ”L’importo comprende…”. Partecipazione con mezzi propri e riservata ai soci. 
N.B. il viaggio è vario, pratico e con profilo naturalistico. Chi desidera un programma più convenzionale è pregato di desistere o di rivolgersi alle agenzie turistiche. L’organizzazione, per cause di forza maggiore, può apportare modifiche al programma in rapporto alle condizioni meteorologiche del momento e di viabilità dei sentieri, e rifiutare la partecipazione alle escursioni di chi non è ritenuto idoneo per equipaggiamento, comportamento, capacità fisiche. 
Tutti i partecipanti devono:
• consegnare fotocopia del documento di identità all’atto della iscrizione;
• attenersi alle indicazioni fornite e collaborare alla buona riuscita del viaggio;
• evitare comportamenti che possano creare tensione tra i compagni o mettere in pericolo l'incolumità fisica propria, dei compagni e di altri eventuali escursionisti;
• mantenere un comportamento rispettoso della natura e dell'ambiente.

VENERDÌ 8 AGOSTO
Ore 07:00 Partenza con mezzi propri da Siracusa per Civitella Alfedena (AQ). Raduno dei partecipanti a Siracusa in viale Scala Greca 345 c/o bar “Dolci bontà”. Arrivo a Civitella Alfedena in serata. Sistemazione in hotel a tre stelle: camere doppie e triple. Supplemento singola + € 15,00 a notte.
Ore 21:00 Cena libera. Passeggiata in paese.

SABATO 9 AGOSTO
Ore 08:00 Prima colazione in hotel.
Ore 09:00 SENTIERI A FIL DI CIELO: PASSO GODI. Escursione guidata di mezza giornata (dislivello 400 m) nella zona di confine del Parco e sul versante che guarda Scanno. La zona è attraversata da una strada di collegamento tra due versanti che sale fino ai 1600 m di Passo Godi, località in cui in inverno si praticano anche attività sciistiche. Dal Passo partono numerosi sentieri molto interessanti che portano verso cime altamente panoramiche. Effettueremo uno di questi sentieri: esattamente quello che porta al valico dello Scalone. Un sentiero che conduce su una spalla del Monte Chiarano da cui si gode un panorama bellissimo che si estende fino al Gran Sasso e alla Majella (400 m di dislivello). Vicino al Passo visiteremo uno degli esemplari di faggio plurisecolare più imponenti d’Abruzzo. 
Nel pomeriggio, visita libera di Scanno, cittadina splendida per le sue eleganti case antiche, per le sue vie e scorci suggestivi, per i suoi prodotti tradizionali di eccellenza, come gli argenti filigranati, per le sue donne che ancora vestono (quelle da una certa età in su) il tradizionale costume, e per il suo piacevole lago su cui è rilassante passare un po’ di tempo.
Ore 21:00 Cena in hotel.

DOMENICA 10 AGOSTO 
Ore 08:00 Prima colazione in hotel.
Ore 09:00 I SILENZI DELLA FORESTA: LAGO VIVO. Escursione guidata di intera giornata (dislivello 700 m) su uno degli itinerari classici della zona. L’itinerario proposto è l’escursione che da Barrea porta al Lago Vivo, immerso in una bella faggeta. La prima parte si svolge su una sterrata in piano fino all’incrocio con una delle sorgenti importanti (risorgiva carsica) per la vita degli abitanti del luogo: la Sorgente delle Donne. Di qui il sentiero sale ripido nella Val d’Inferno fino a uscire dal bosco nella verdeggiante conca dove in primavera giace un piccolo lago di scioglimento che in estate è un pascolo. Nelle oscure foreste dei dintorni vive tutta la grande fauna del Parco compresi diversi orsi Marsicani. Per il ritorno, dopo esserci dissetati alla fresca sorgente degli Uccelli, sceglieremo un pittoresco itinerario che porterà dapprima in salita verso il Monte Serrone e poi aggirandolo in discesa verso il punto di partenza attraversando lembi di faggeta davvero suggestiva e piacevoli affacci sul versante Teramano. Possibilità di avvistare i cervi, sulla via del ritorno.
Ore 21:00 Cena libera.

LUNEDÌ 11 AGOSTO
Ore 08:00 Prima colazione in hotel.
Ore 09:00 LE VIE DELL’ACQUA: VALLONE LACERNO. Escursione guidata di mezza giornata (dislivello 350 m) sul versante Laziale del Parco, molto meno conosciuto di quello Abruzzese ma ancor più selvaggio e che riserva sorprese davvero speciali. Campoli Appennino, minuscolo paesino alto sopra la Ciociaria è di per se un luogo strano: unico centro storico costruito sul bordo di una gigantesca dolina, un profondo “imbuto” denominato Tomolo. Di origine medioevale conserva in parte l’atmosfera dei vicoli: un susseguirsi di gradinate, porticati e casette di pietra. Dalla chiesa di San Pancrazio davvero sorprendente è la vista sulle dorsali carbonatiche del Lazio: il monte Cairo, gli Ausoni-Aurunci, i Simbruini Ernici, con il Pizzo Deta, la val Roveto e i monti del Parco. Una breve visita a questo piccolo centro è consigliata al termine della gita. La nostra escursione ci porterà in un luogo di aspra suggestione: il Vallone Lacerno. Il sentiero parte da una località alta sulla valle, per cui si deve dapprima scendere circa 200 m di dislivello, su sentiero abbastanza buono tranne un paio di passaggi stretti, per poter accedere al canyon. Arrivati sul fondo si risale il letto del torrente guadandolo molte volte e passando da un lato all’altro: si deve fare attenzione al fondo e alle pietre spesso umide e coperte di muschi. L’ambiente è solitario, tortuoso, selvaggio, le pareti vanno via via stringendosi dove il calcare diventa più duro e l’acqua fa fatica ad aprirsi un passaggio. Escavazioni, crolli, marmitte dei giganti ci parlano della forza dell’acqua quando questa aumenta il suo impeto in occasione dello scioglimento delle nevi o dopo i temporali. Non è raro trovare in questo ambiente appartato le tracce dell’Orso. Ad un certo punto si dovrà necessariamente entrare in acqua dove il canyon è così stretto da non lasciare sfogo al flusso idrico: ma si tratta di un tratto breve e in condizioni normali l’acqua non supera il ginocchio. Ci arresteremo di fronte alla cascata del Cuccetto dell’Inferno: di qui in poi per proseguire servono tecniche alpinistiche. L’escursione effettuerà solo con meteo assolutamente favorevole e se nei giorni precedenti non ci saranno precipitazioni troppo intense! Eventuale alternativa a discrezione dell’organizzazione.
A fine escursione, visita di Campoli Appennino.
Ore 21:00 Cena in hotel.

MARTEDÌ 12 AGOSTO
Ore 08:00 Prima colazione in hotel.
Ore 09:00 COME ESPLORATORI NELLE TERRE SELVAGGE: GRAN TRAVERSATA DEI DUE VERSANTI DEL PARCO. Escursione guidata di intera giornata (dislivello 950 m) che ci farà capire cosa si prova a essere veramente immersi in una Natura forte, selvaggia. La Val Fondillo, che percorreremo nel primo tratto della nostra traversata, è una verdissima valle, un posto magico, che lungamente si inoltra verso i monti tra il mormorare del suo limpido torrente e le sue silenziose foreste. Salendo gradatamente ci si porta alla Grotta delle Fate: qui una risorgiva carsica crea un particolare ambiente intriso di mistero. Proseguiremo quindi il nostro cammino: la salita ha un tratto ripido, sempre in foresta, che ci permette di guadagnare dislivello e dopo un ultimo traverso arriviamo al valico Passaggio dell’Orso a m 1670. Un luogo fuori dal mondo, un colle ammantato di boschi in cui sembra di essere spiati da inquietanti presenze. Fin qui ci sono quasi tre ore di marcia: ora la nostra buona volontà è messa a dura prova poiché bisogna scendere 250m di dislivello, su terreno ripido e sassoso e su sentiero spesso a malapena intuibile, fino alla remota Val Canneto, in territorio Laziale. La nostra meta di pranzo è ancora molto lontana: il colle di Forca Resuni scintilla candido di ravaneti calcarei 450m di dislivello più in alto! Ci si deve quindi armare di pazienza e volontà, risalire per ripidi costoni boscosi e poi rocciosi, mentre la temperatura sale nelle ore centrali e il sole riverbera sul candido calcare. L’ultimo tratto attraversa un pendio di pini mughi, ricordo di lontane ere glaciali, che prelude al colle. Grande è la soddisfazione di arrivare, dopo quasi 900m di dislivello e 5 ore di marcia, in questo luogo che sfiora i 2000 metri! La vista è notevole e spesso nei ripidi pendii circostanti si possono osservare i Camosci Appenninici e tracce di Lupi.
Ore 21:00 Cena libera.

MERCOLEDÌ 13 AGOSTO 
Ore 08:00 Prima colazione in hotel.
Ore 09:00 DOVE È NATO IL PARCO: LA CAMOSCIARA. Escursione di mezza giornata (dislivello 200 m) che si svolgerà in parte sull’antico tratturo Regio: questo è uno dei grandi percorsi di transumanza che collegavano l’Abruzzo alla Puglia (Pescasseroli a Candela), dove i pastori portavano le greggi in inverno.
L’escursione è breve e piacevole: da Civitella Alfedena si sale per il tratturo un primo tratto ripido fino ad arrivare al suggestivo Colle Jajacque punto di passaggio tra la conca di Barrea e quella di Opi. Sosta sotto le enormi fronde di un cerro centenario e per approfittare della fresca sorgente. Di qui il sentiero scende, attraversando in parte la Riserva Integrale della Camosciara: questo luogo, pur attraversato da una scellerata strada asfaltata (chiusa al traffico privato), conserva un’aura particolare. Qui vivevano gli ultimi camosci Appenninici prima che l’Istituzione del Parco li salvasse dall’estinzione. Arrivati sul piazzale dove termina la strada visiteremo brevemente le piccole cascate che scendono dalle austere pareti calcaree che circondano la Camosciara e le danno un aspetto quasi “dolomitico”. Rientro lungo la strada anche utilizzando uno dei mezzi “turistici” (carrozze trainate da cavalli, trenino) che la percorrono. Arrivati al piazzale parcheggio all’inizio della valle si rientrerà a Civitella. 
Nel pomeriggio, a Civitella A., possibilità di visita al centro faunistico dedicato al Lupo, con annesso museo, e a quello dedicato alla Lince.
Ore 20:00 Cena libera. Possibilità di partecipare alla Sagra degli Orapi, a Barrea: una festa di paese in cui si cucina una verdura spontanea raccolta in zona (Chenopodium Bonus-Henricus) secondo ricette semplici gustose e tradizionali.

GIOVEDÌ 14 AGOSTO 
Ore 08:00 Prima colazione in hotel.
Ore 09:00 DAI MONTI AL MARE: MONTI DELLA META. Escursione guidata di intera giornata (dislivello 650 m) e ad anello. In auto saliremo a Campitelli e quindi alla Sorgente delle Forme. Da questo bel pianoro ci immergeremo in una foresta di faggi, risalendo la Val Pagana fino al Passo dei Monaci, sotto le austere moli calcaree dei Monti della Meta. Dal passo lo sguardo spazia sul versante teramano e laziale del parco, in lontananze che sfumano verso il Tirreno. Nelle zone rocciose è possibile avvistare esemplari del raro e bellissimo camoscio d’Abruzzo. Traverseremo su bianchissimi ravaneti calcarei fino a portarci all’imbocco di un vallone parallelo a quello di salita, che scenderemo lungamente. I primi faggi ci accolgono con esemplari plurisecolari, ritorti, veri patriarchi vegetali. Poi una foresta fresca e fitta, dall’aria vagamente “stregata”.
Ore 21:00 Cena in hotel.

VENERDÌ 15 AGOSTO
Ore 08:00 Prima colazione in hotel.
Ore 09:00 SANTUARIO CON VISTA. Escursione guidata di mezza giornata (dislivello 450 m) che ci condurrà a un importante Santuario vicino un valico da sempre usato dalle genti di questi luoghi per spostarsi da una regione all’altra della Marsica. Da Pescasseroli (1146 m) saliremo una valle percorsa da una stradina sterrata che si inerpica verso lo spartiacque con il Lazio. L’itinerario è fresco e immerso in una piacevole faggeta e attraversa anche suggestive radure dove si possono avvistare cervi e altri animali del bosco. Si giunge quindi al suggestivo poggio panoramico dove sorge il Santuario della Madonna Nera di Monte Tranquillo (1590).
Pomeriggio libero.
Ore 21:00 Cena in hotel.

SABATO 16 AGOSTO 
Ore 07:00 Prima colazione in hotel.
Ore 07:30 Consegna camere. Partenza da Civitella Alfedena per Siracusa. Arrivo in serata.

20140616

Ultimo aggiornamento Lunedì 01 Giugno 2015 12:33
 
cheap Zyrteccheap Vermaxcheap Xenical cheap Lisinoprilcheap Ventolincheap Premarin cheap Zoloftcheap Doxycycline cheap Zyprexacheap Flagyl cheap Prednisonecheap Zithromax cheap Acompliacheap Amoxil cheap Bactrimcheap Norvasc cheap Tadacipcheap Motrin cheap Cleocin