header

Natura Sicula

Associazione a carattere regionale fondata nel 2008 a Siracusa, dove conserva la sua sede legale. Tra le finalità ha la conoscenza, la tutela, la conservazione e la valorizzazione della biodiversità, degli habitat naturali, degli ecosistemi, delle tradizioni gastronomiche siciliane, della legalità, del patrimonio etno-antropologico, musicale, dialettale, ecc. 

Salva il suolo

20161129 salvasuolo2

Differenziata

Raccolta_rid
Raccolta differenziata
Risposte rare a domande frequenti

5x1000

5x1000

Sostieni Natura Sicula con il 5x1000!!

Previsioni meteo

logo-meteo
Previsioni meteo per la Sicilia

Statistiche

Notice
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Raccolta differenziata. Noto al 30 % dopo 3 mesi, Siracusa al 5% dopo 10 anni PDF Stampa E-mail
Mercoledì 19 Maggio 2010 07:40
Share
10_20100519Siracusa. Mentre il Comune di Noto in soli tre mesi fa volare la raccolta differenziata al 30%, il Comune di Siracusa dopo 10 anni è ancora a un misero 5%.
Se un altro Comune è stato capace di fare tanto in così poco tempo, è chiaro che esiste la possibilità di "fare" e che il "non fare" è una precisa scelta politica. Al di là di tanti progetti, campagne promozionali e finanziamenti inutili, il dato mette a nudo qual è la vera intenzione dell'amministrazione aretusea: difendere una politica sui rifiuti fortemente orientata all'uso delle discariche. Mantenere lo status quo sembra l'unica preoccupazione di questa classe politica. Con il candore che li contraddistingue, Visentin e Spadaro, rispettivamente Sindaco e Assessore all'Ambiente del Comune di Siracusa, sono stati capaci di ridurre i servizi a favore della RD, quindi a far crollare il già misero dato percentuale dal 9 al 5%. Arrampicandosi sugli specchi, il Sindaco e l'Assessore tentano di spiegare le loro inefficienze fornendo giustificazioni al limite della credibilità e usando sempre verbi coniugati al futuro: apriremo il Centro Comunale di Raccolta di via Elorina la domenica, faremo altri 3 CCR in viale S. Panagia, Cassibile e Belvedere, faremo ricollocare i cassonetti mancanti, faremo svuotare più frequentemente i cassonetti stracolmi, avvieremo la RD porta a porta. Faremo faremo faremo. Anni e anni di illusioni e mensogne.

Le uniche cose che hanno fatto, per i quali non possono rischiare la smentita, sono che: il CCR di via Elorina è chiuso da 4 mesi per non aver realizzato una canaletta di scolo; i cassonetti per la RD sono sempre meno; l'applicazione della premialità non è mai avvenuta; la tassa sui rifiuti nel comune capoluogo è la più costosa d'Italia; l'appalto con l'IGM (concessionaria del servizio di raccolta) pur essendo scaduto viene prorogato di 6 mesi in 6 mesi da anni; i costi di smaltimento dei rifiuti contenenti amianto sono sempre a carico del cittadino.
Se i risultati sono questi, Visentin e Spadaro facciano una pausa di riflessione affinché individuino presto o nuove scelte politiche o il momento opportuno per dimettersi.

 

Fabio Morreale

Ultimo aggiornamento Mercoledì 19 Maggio 2010 07:47
 
cheap Zyrteccheap Vermaxcheap Xenical cheap Lisinoprilcheap Ventolincheap Premarin cheap Zoloftcheap Doxycycline cheap Zyprexacheap Flagyl cheap Prednisonecheap Zithromax cheap Acompliacheap Amoxil cheap Bactrimcheap Norvasc cheap Tadacipcheap Motrin cheap Cleocin