header

Natura Sicula

Cura il ripristino di un rapporto armonioso ed equilibrato tra l’Uomo e il suo ambiente. È iscritta all’Anagrafe delle ONLUS e dispone di un corpo di Guide naturalistiche accreditate.

 

Salva il suolo

20161129 salvasuolo2

Differenziata

Raccolta_rid
Raccolta differenziata
Risposte rare a domande frequenti

5x1000

5x1000

Sostieni Natura Sicula con il 5x1000!!

Previsioni meteo

logo-meteo
Previsioni meteo per la Sicilia

Pieghevole attività

2017 pieg01

Statistiche

Notice
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Notizie
Andare per verdure PDF Stampa E-mail
Scritto da Natura Sicula Siracusa   
Sabato 14 Dicembre 2013 11:35
Share

20131214 ridRICONOSCERE, RACCOGLIERE, CUCINARE VERDURE SELVATICHE
VIII CORSO DI FOTOALIMURGIA
La raccolta di verdure selvatiche, un tempo di fondamentale importanza durante i periodi di carestia, oggi si pratica per il piacere di passare una giornata all’aria aperta, di fare lunghe e salutari passeggiate, di godere della quiete agreste, di recuperare i sapori di un tempo.
Cavolicello, costolina, finocchietto, cardone, fiordaliso stellato, strigolo, porcellana, rapastrello, mirto, cappero, bietole selvatiche, porro, aglio, caccialepre, lampascione: se raccogliereste queste piante, sapreste distinguerle da altre simili? Sapreste cucinarle? Con il corso di fitoalimurgia avrete risposte a queste e ad altre domande. Il corso è tenuto dal naturalista Fabio Morreale e organizzato da Natura Sicula Siracusa. Info e prenotazioni tel. 3288857092. Quota di partecipazione € 70,00 degustazioni e cena finale inclusi. Le lezioni teoriche si svolgono nella sede di Natura Sicula Siracusa. Partecipazione riservata ai soci. Per le lezioni pratiche occorrono abbigliamento e scarpe sportive, guanti (facoltativi), coltello e borse.

Ultimo aggiornamento Venerdì 20 Gennaio 2017 13:23
Leggi tutto...
 
Il centro comunale di raccolta apre anche la domenica e raccoglie gli oli esausti PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Morreale   
Martedì 26 Novembre 2013 08:25
Share

20131126 ridSiracusa. A seguito della conferenza sulla raccolta differenziata che la nostra associazione ha tenuto il 2 ottobre scorso, alla quale hanno partecipato l’assessore comunale all’Ambiente Francesco Italia e il Dirigente del settore Ecologia Giuseppe Ortisi, abbiamo ottenuto due importanti risultati:
1.    Il Centro Comunale di Raccolta di via Elorina apre anche la domenica dalle ore 7:30 alle 12:30;
2.    da metà dicembre verranno inaugurati 4 punti di raccolta degli olii esausti: uno al CCR, due in corrispondenza di due supermercati in via di definizione, e uno mobile alla fiera del mercoledì, ovvero nei pressi Parco Robinson di Bosco Minniti.
In definitiva, il Centro Comunale di Raccolta, dove i cittadini possono portare gratuitamente i materiali che per volume o tipologia non trovano collocazione nei cassonetti (metalli, mobili vecchi, televisori, lavatrici, potature, ramaglie, ecc.), è aperto 7 giorni su 7, e più precisamente:
dal lunedì al sabato dalle 8,00 alle 13,00;
domenica dalle 7.30 alle 12.30 ;
il martedì e il mercoledì anche dalle 15.30 alle 18.30.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 26 Novembre 2013 18:17
 
Raduni fuori strada, nota di precisazione PDF Stampa E-mail
Scritto da Comunicato Stampa   
Martedì 19 Novembre 2013 19:51
Share

20131119 ridA seguito dell’incontro della Commissione consiliare del Comune di Noto di martedì 12 novembre, avente come oggetto l’attraversamento della rete viaria minore del territorio ibleo da parte di mezzi fuoristrada (enduro, quad, fuoristrada), al quale  incontro hanno partecipato rappresentanti del Club 4x4 Val di Noto e uno delle associazioni ambientaliste, le sottostanti associazioni:
Precisano
che tale documento è da intendersi come denuncia generale di uno stato di fatto, ovvero l’assoluta mancanza di una regolamentazione regionale, provinciale e comunale della pratica “fuoristrada” e non intendeva attribuire al Club 4x4 val di Noto la responsabilità degli effetti dannosi denunciati sulla rete viaria minore, escursionistica e di pregio naturalistico archeologico di cui è ricco il nostro territorio.

Leggi tutto...
 
Fuori le gomme! Pantalica come Disneyland? PDF Stampa E-mail
Scritto da Concetto Aloi   
Giovedì 14 Novembre 2013 23:17
Share

20131115 ridIl presidente dell’associazione “Natura Sicula”, Fabio Morreale, ha scritto alla Regione Siciliana, ai sindaci dei Comuni montani, alla deputazione regionale ed all’Azienda Regionale Foreste Demaniali e alla Soprintendenza ai Beni Culturali di Siracusa, chiedendo che venga revocata l’autorizzazione ai trenini che dovrebbero attraversare la Riserva Naturale di Pantalica.
“Consentire la circolazione di trenini gommati in zona A, lungo l’ex tracciato ferroviario che per 12 km si estende dall’ingresso di contrada Fusco (Sortino) a quello di Ponte Diga (Cassaro/Ferla) è quanto di più inopportuno si possa fare in una riserva naturale” – scrive Morreale – “è come destinare una chiesa a sala da gioco, piuttosto che a luogo di preghiera!”.

Ultimo aggiornamento Sabato 16 Novembre 2013 08:58
Leggi tutto...
 
No al fuoristrada selvaggio sulla rete escursionistica locale PDF Stampa E-mail
Scritto da Comunicato Stampa   
Lunedì 11 Novembre 2013 17:02
Share

20131111 rid
Contro l’uso intensivo dei mezzi motorizzati sulla viabilità minore, su sentieri, mulattiere, pascoli e nelle aree protette

Il prossimo 17 novembre è previsto il XXI Memorial “Enzo Caruso”, un raduno di fuoristrada indetto dal Club 4x4 Val di Noto che interesserà parti rilevanti del territorio collinare ibleo. Domenica, 27 ottobre 2013 si è svolto il 3° Raduno Quad Val di Noto promosso dal ‘Gruppo Quad Val di Noto’ in collaborazione con il ‘Gruppo Noto Enduro’ (l’itinerario interessava le contrade netine di Serra Vento, Inferno, San Marco, e Noto Antica).
     Il territorio Ibleo è area di straordinario valore naturalistico paesaggistico e storico, e come tale è soggetto sia alle norme di salvaguardia stabilite dal Piano Paesaggistico di Siracusa, sia alle norme comunitarie a tutela della biodiversità in quanto numerose parti di esso sono riconosciute come SIC (Siti di Importanza Comunitaria) nell’ambito della Rete ecologica Natura 2000.

Ultimo aggiornamento Sabato 16 Novembre 2013 08:59
Leggi tutto...
 
Rimosso il soprintendente di Siracusa. Noto conferma il regolamento di edilizia rurale PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Morreale   
Venerdì 25 Ottobre 2013 17:11
Share

20131025Due buone nuove.
La prima. Il Soprintendente di Siracusa Orazio Micali, amico di geometri, ingegneri, architetti e costruttori edili, è stato rimosso.
La seconda. Il Consiglio comunale di Noto non ha approvato le varianti al nuovo regolamento di edilizia rurale.
In ambedue i casi l’intervento di Natura Sicula insieme a molte altre associazioni è stato decisivo.

Ultimo aggiornamento Sabato 26 Ottobre 2013 08:54
Leggi tutto...
 
Evento rinviato PDF Stampa E-mail
Scritto da Pino Cultrera   
Lunedì 21 Ottobre 2013 10:16
Share

A causa di un evento luttuoso che ha colpito la città di Buccheri, la manifestazione "OTTOBRE ALLE PENDICI DI MONTE LAURO", prevista per il 26 e 27 ottobre prossimi, viene rimandata a sabato 30 novembre e domenica 1° dicembre.

Il presidente della sezione di Buccheri

Pino Cultrera

Ultimo aggiornamento Martedì 22 Ottobre 2013 07:45
 
Cantiere stradale danneggia sito archeologico a Noto. Chiesta la rimozione del soprintendente PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Morreale   
Lunedì 21 Ottobre 2013 08:42
Share


03 ridNoto (SR). Un cartello di 7 associazioni, tra cui Natura Sicula, segnala al Presidente della Regione Crocetta, all’Assessore regionale ai BB CC AA Sgarlata, al Dirigente regionale ai Beni Culturali Gelardi, al Sindaco di Noto e ai Carabinieri di Siracusa, la distruzione di alcune tombe del periodo greco in contrada Astrico-San Nicola, in territorio del Comune di Noto (SR).
La distruzione è avvenuta durante i lavori di costruzione della bretella stradale Noto-Pachino, a servizio dell’autostrada Siracusa Gela, uscita Noto. Malgrado la Soprintendenza ne fosse a conoscenza, i lavori stanno continuando. L’inefficace opera di tutela del patrimonio archeologico e ambientale della Soprintendenza di Siracusa è ormai sotto gli occhi di tutti. Da quando è stato nominato Soprintendente ai BB CC AA di Siracusa l’architetto messinese Orazio Micali (aprile 2012), sono state compiute molte irregolarità.

Leggi tutto...
 
Noto e il suo territorio: regole per il bene comune o anarchia per interessi privati? PDF Stampa E-mail
Scritto da Comunicato Stampa   
Lunedì 21 Ottobre 2013 08:32
Share

20131021 ridNoto (SR) 19 ottobre 2013

Lo scorso luglio il Consiglio Comunale di Noto ha approvato delle varianti al Regolamento Edilizio e alle Norme di Attuazione del Piano Regolatore Generale dando delle regole (eventuali errori si possono correggere) per le costruzioni in zona agricola.

Tali Regole, norme ordinarie in ogni Comune con un minimo di civiltà, sono state studiate e proposte da un’equipe formata da geometri, architetti, ingegneri in collaborazione con  alcuni esperti di sostenibilità ambientale.

Tali Regole, dettate dal buon senso civico, sono un passo assolutamente necessario per garantire uno sviluppo armonico, sostenibile e rispettoso per il futuro della città e del suo territorio

Tali Regole non ledono assolutamente la libertà di costruire in zona agricola ma tendono a limitarne gli abusi e a favorire la riqualificazione del costruito esistente, rispettando l’identità e la storia del territorio.

Tali Regole, presupposto minimo per mantenere nel tempo il Valore Universale Eccezionale – costantemente e capillarmente monitorato dall’UNESCO – permetteranno a Noto di dare avvio a una progettualità importante e a lungo respiro, legata non più solo alla conservazione ma alla valorizzazione del suo patrimonio, considerato nelle sua unicità e interezza: architettonico, archeologico, antropologico e paesaggistico.

Leggi tutto...
 
Natura Sicula alla XIII Edizione della Festa Agrimontana di Palazzolo Acreide PDF Stampa E-mail
Scritto da Natura Sicula   
Mercoledì 16 Ottobre 2013 08:58
Share

20131016 ridStand a partire da sabato ore 18,00 e - domenica mattina - visita guidata della Villa Comunale

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento Martedì 10 Ottobre 2017 19:18
Leggi tutto...
 
Raccolta differenziata, "Dall'emergenza all'eccellenza". Le promesse del comune PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Morreale   
Giovedì 03 Ottobre 2013 11:26
Share

01 ridSiracusa. “Partendo da un misero e ridicolo 5%, appena avvieremo il nuovo sistema di gestione dei rifiuti, arriveremo al 40% in un anno, e al 60% entro il secondo”. Queste le parole di speranza del neoassessore all’Ecologia Francesco Italia nella gremitissima sede di Natura Sicula, nel corso della conferenza “Ricomincio da cinque”.
All’incontro sulla raccolta differenziata hanno relazionato anche il presidente di Natura Sicula Fabio Morreale, il nuovo Dirigente dell’ufficio Ecologia Giuseppe Ortisi e il responsabile locale dell’associazione Rifiuti Zero Salvatore La Delfa.
Per Emma Schembari, già esperta di fiducia per il Sindaco di Noto e di Modica, se il Comune saprà far tesoro delle richieste dei cittadini e delle esperienze di realtà virtuose, si potrà passare “dall’emergenza all’eccellenza”.
“Stiamo lavorando alla redazione di un piano di intervento – ha detto Ortisi - che presenteremo alla Regione entro un mese. Il piano sarà una vera rivoluzione nel settore della gestione dei rifiuti. Si passerà da un sistema esclusivamente fondato sul conferimento in discarica a un altro basato sulla raccolta differenziata porta a porta in tutti i quartieri della città”. La Delfa ha sottolineato quanto sia importante che il comune aderisca alla strategia Rifiuti Zero, peraltro ben conosciuta dal dirigente Ortisi perché ne è stato rappresentante locale nella città da cui proviene, Trapani.

Ultimo aggiornamento Giovedì 03 Ottobre 2013 11:35
Leggi tutto...
 
Convocazione seduta straordinaria Assemblea Generale dei Soci. PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Morreale   
Lunedì 23 Settembre 2013 12:45
Share

Ai Sigg. Soci
Loro sedi


oggetto: convocazione seduta straordinaria Assemblea Generale dei Soci.


La S.V. è invitata a partecipare alla seduta straordinaria dell’Assemblea Generale dei Soci che si terrà a Siracusa in piazza S. Lucia 24/B-C in prima convocazione martedì 15 ottobre 2013 ore 13:30 e, nel caso non si raggiunga il numero legale, in seconda convocazione giovedì 17 ottobre ore 19:00 per discutere il seguente:

Ultimo aggiornamento Lunedì 21 Aprile 2014 09:34
Leggi tutto...
 
Il Parco dell'Alcantara approfondirà la classificazione dei segnali botanici PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Morreale   
Lunedì 23 Settembre 2013 12:37
Share

20130923 ridFrancavilla di Sicilia (ME) - A seguito di una nostra segnalazione, l’Ente Parco Fluviale dell’Alcantara prende atto di aver collocato un segnale botanico errato al sentiero delle Gurne e si impegna “per l’approfondimento scientifico della classificazione, fugando sin da ora ogni comprensibile dubbio o incoraggiamento a formulare “..una immagine pressapochista del parco e dei siciliani”.
In attesa che avvenga la rimozione e la sostituzione del segnale errato, ringraziamo pubblicamente il dott. Filippo Zullo dell’Ufficio di Direzione del parco per lo spirito di collaborazione con il quale ci ha risposto.

Il Presidente
Fabio Morreale

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Settembre 2013 12:47
Leggi tutto...
 
Lentini, ripavimentazione del centro storico: basalto o finto basalto? PDF Stampa E-mail
Scritto da Italo Giordano   
Sabato 21 Settembre 2013 18:40
Share

20130921 ridLa ripavimentazione del centro storico di Lentini non può e non deve avere una soluzione come quella di Carlentini. Sicuramente le piastrelle in monostrato vulcanico, un impasto industriale, sono più economiche ma gli effetti di bruttezza e di falsità storica sarebbero di lunghissima durata. Un centro storico deve essere concepito come un restauro, quindi posare piastrelle di finto basalto equivarrebbe a restaurare la Gioconda con colori acrilici o a rivestire di intonaco o mattoni rossi la facciata della Chiesa di San’Alfio.
Le basole delle nostre strade sono il segno distintivo di tutti i centri storici. La loro superfice, levigata dalla storia, racconta i passi di generazioni. I nostri bisnonni con i loro carri dovevano essere ben felici nel vedere quelle strade uniformi e luccicanti al sole.
Lastricare una strada, in passato, significava esprimere la volontà di un’amministrazione di rendere confortevole il passaggio dei mezzi e delle genti. Inoltre la disposizione accurata delle basole rendeva le nostre vie particolarmente belle. Ma la bellezza è oramai un concetto assente nelle menti di molti.

Leggi tutto...
 
Giusto il disboscamento del giardino di Artemide. Era invaso dall'Ailanto, specie aliena PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Morreale   
Venerdì 13 Settembre 2013 23:30
Share

201309143 ridSiracusa. Le piante che sono state tagliate dal Giardino di Artemide non erano betulle e non avevano nulla di prezioso, anzi rappresentavano una presenza inquinante e inopportuna, in contrasto con la storia del vicino Artemision.
Nell’ultimo secolo nel giardino riuscivano a vivere esclusivamente alberi di Ailanto (Ailanthus altissima), una specie cinese invasiva e infestante che fu introdotta in Europa nel 1740 assieme alla Sfinge dell’Ailanto (Phylosamia cynthia) per sostituire il baco da seta, allora minacciato da alcune patologie. In realtà la Sfinge non riuscì ad adattarsi mentre l’Ailanto, di cui doveva nutrirsi l’animale, si naturalizzò e con i suoi piccoli semi alati è diventato un vero e proprio flagello in tutto il mondo. In Europea, Australia, America e ovunque si sia naturalizzato, l’Ailanto si combatte estirpandolo perché impoverisce la biodiversità autoctona. Da un punto di vista etnobotanico, l’albero non è buono nemmeno a far legna perché non brucia facilmente, tant’ è che i contadini siciliani lo disprezzano con i nomi vernacoli “Arvulu ra fissàca”, “Nenti”, “Riàvulu”.

Ultimo aggiornamento Martedì 24 Settembre 2013 05:35
Leggi tutto...
 
Il trenino gommato sta a Pantalica come una sala da gioco sta in una chiesa PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Morreale   
Mercoledì 11 Settembre 2013 18:47
Share

02 ridSortino (SR). Consentire la circolazione di un trenino gommato a Pantalica/Valle dell’Anapo è quanto di più inopportuno si possa fare in una riserva naturale. È come destinare una chiesa a sala da gioco piuttosto che a luogo di preghiera. La coscienza ecologica dell’assessore regionale ai Beni culturali Mariarita Sgarlata, quella con cui ha militato nel movimento ambientalista siracusano fino al giorno prima di ricevere la nomina di assessore, quando ha firmato il decreto è stata vinta dalle pressioni del sindacalista businessman Pippo Gianninoto, responsabile del progetto di 4,5 milioni di euro circa.
Pantalica è luogo dell’anima. Il tipo di fruizione che merita non è quello delle masse attratte dal piacere ludico di andare in trenino per scorrere velocemente luoghi di cui ricorderanno solo qualche paesaggio. A bordo del trenino, che farà mangiare polvere agli appiedati, la passeggiata del visitatore non sarà mai un movimento nel tempo e nello spazio; egli non avrà nemmeno la possibilità di sintonizzarsi con la riserva naturale e tornerà a casa con una immagine molto superficiale ed esclusivamente estetica.

Leggi tutto...
 
"Sbagghiu ci fu". Al parco dell'Alcantara tabella botanica errata PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Morreale   
Venerdì 09 Agosto 2013 19:13
Share

1 ridFrancavilla di Sicilia (ME). In corrispondenza di una pianta di Terebinto, una tabella in legno indica una pianta di Lentisco. L’errata segnalazione si incontra al Parco fluviale dell’Alcantara, lungo il frequentatissimo sentiero delle Gurne, esattamente in corrispondenza del mulino Ciappa. Oltre al nome volgare e scientifico della specie, il pannello riporta il logo del parco.

Leggi tutto...
 
M5S e ambientalisti sul piede di guerra: «Bomba ecologica a ridosso della riserva» PDF Stampa E-mail
Scritto da Graziella Ambrogio   
Lunedì 05 Agosto 2013 21:49
Share
20130805 rid
“La Sicilia” ed. Siracusa - sabato 3 agosto 2013.
«L'impatto sarebbe devastante. Il progetto inoltre non è corredato dalla Valutazione di incidenza e proprio per questo può essere bloccato subito».
 
«La discarica in contrada Stallaini non si può fare perché manca la Valutazione di incidenza». Mentre il Movimento cinque stelle e Green Italia non mollano e organizzano per la giornata di oggi due iniziative per protestare energicamente contro la potenziale "bomba ecologica", a pochi metri da uno dei gioielli naturalistici siracusani più belli, il presidente di Natura Sicula, Fabio Morreale, cala l'asso che, a suo parere, potrebbe essere impugnato dalla deputazione regionale per bloccare tutto.«E' un progetto frutto della follia umana - è il durissimo commento di Morreale -; riempire le vecchie cave di pietra con amianto, mercurio, piombo e altri veleni provenienti da bonifiche è il peggio che si possa autorizzare per un sito compreso tra una riserva naturale, Cava Grande del Cassibile, altri due di importanza comunitaria della rete ecologica Natura 2000, e cioè Cava Grande del Cassibile e Cava Campana, e un sito archeologico ricco di tombe ad arcosolio di periodo bizantino, Orto Stallaini (da cui il vincolo paesaggistico del 28/12/1999 ndr) ».
Ultimo aggiornamento Martedì 06 Agosto 2013 15:09
Leggi tutto...
 
A Terra Virdi e i so versi PDF Stampa E-mail
Scritto da Natura Sicula Buccheri   
Giovedì 01 Agosto 2013 19:01
Share

20130804 ridIX rassegna di poesia dialettale

Ore 20,00 Buccheri - Ingresso libero

Si comunica che quest'anno la rassegna delle poesie, la consegna delle targhe e del premio zelkova d'argento viene spostata al centro S. Ambrogio (accanto alla chiesa Madre). La data resta sempre 9 agosto con inizio rassegna ore 20,00.

Ultimo aggiornamento Lunedì 05 Agosto 2013 21:59
Leggi tutto...
 
Progetto discarica a Stallaini, manca la valutazione di incidenza PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Morreale   
Sabato 27 Luglio 2013 21:13
Share

01 ridIl progetto di realizzare una discarica in contrada Stallaini è frutto della follia umana, volta sempre a inseguire il Dio Denaro, e manca di Valutazione di Incidenza. Riempire le vecchie cave di pietra con amianto, mercurio, piombo e altri veleni provenienti da bonifiche è il peggio che si possa autorizzare per un sito compreso tra una riserva naturale (Cava Grande del Cassibile), due Siti di Importanza Comunitaria della rete ecologica Natura 2000 (Cava Grande del Cassibile e Cava Campana) e un sito archeologico ricco di tombe ad arcosolio di periodo bizantino (Orto Stallaini), da cui il vincolo paesaggistico del 28/12/1999.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 16
cheap Zyrteccheap Vermaxcheap Xenical cheap Lisinoprilcheap Ventolincheap Premarin cheap Zoloftcheap Doxycycline cheap Zyprexacheap Flagyl cheap Prednisonecheap Zithromax cheap Acompliacheap Amoxil cheap Bactrimcheap Norvasc cheap Tadacipcheap Motrin cheap Cleocin