header

Natura Sicula

Cura il ripristino di un rapporto armonioso ed equilibrato tra l’Uomo e il suo ambiente. È iscritta all’Anagrafe delle ONLUS e dispone di un corpo di Guide naturalistiche accreditate.

 

Salva il suolo

20161129 salvasuolo2

Differenziata

Raccolta_rid
Raccolta differenziata
Risposte rare a domande frequenti

5x1000

5x1000

Sostieni Natura Sicula con il 5x1000!!

Previsioni meteo

logo-meteo
Previsioni meteo per la Sicilia

Pieghevole attività

2017 pieg01

Statistiche

Notice
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Notizie
CAMBIO DI PROGRAMMA PDF Stampa E-mail
Scritto da Natura Sicula   
Mercoledì 22 Marzo 2017 12:32
Share

20170322 sancalogeroPer cause di forza maggiore, le previste escursioni alla Montagna di Ganzeria e alla Sughereta di Niscemi, in programma per il prossimo week end, sono sostitute dalla seguente attività:

DOMENICA 26 MARZO 2017

CAVA S. CALOGERO

escursione difficoltà 3/5

Info: Natura Sicula Siracusa tel. 3288857092

Guida: Fabio Morreale

Raduno: ore 9:00 caseificio Damma, SP14 Siracusa/Canicattini km 9

Durata: intera giornata

Contributo € 8,00 (soci € 5,00)

Una copiosa sorgente captata dal Comune di Noto. Un caseggiato rurale con un torrente ai piedi. Una chiesa rupestre affrescata. Un laghetto con cascata. Nel cuore di un demanio forestale, la cava S. Calogero stupisce per bellezza, paesaggio e biodiversità.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 22 Marzo 2017 14:41
 
Eradicazione degli artropodi PDF Stampa E-mail
Scritto da Natura Sicula   
Martedì 14 Marzo 2017 17:57
Share

20170314 eradicazione

Leggi tutto...
 
Convocazione seduta ordinaria Assemblea Generale dei Soci PDF Stampa E-mail
Scritto da Natura Sicula   
Lunedì 06 Marzo 2017 20:59
Share

La S.V. è invitata a partecipare alla seduta ordinaria dell’Assemblea Generale dei Soci che si terrà a Siracusa in piazza S. Lucia 24/B-C in prima convocazione martedì 18 aprile 2017 ore 13:30 e, nel caso non si raggiunga il numero legale, in seconda convocazione mercoledì 19 aprile 2017 ore 20:30 per discutere il seguente

Ultimo aggiornamento Giovedì 09 Marzo 2017 18:08
Leggi tutto...
 
Ritorni. Il viaggio di ritorno dei nostri tesori PDF Stampa E-mail
Scritto da Natura Sicula   
Lunedì 06 Marzo 2017 20:53
Share

20170306 ritorniVENERDÌ 10 MARZO 2017

convegno - ORE 16:00 SIRACUSA, MUSEO ARCHEOLOGICO PAOLO ORSI

L'enorme ricchezza che offre la nostra terra è depauperata dall'azione scellerata dei commercianti illegali d'arte. Rubando il nostro patrimonio artistico, lo immettono nella lunga catena del mercato internazionale di opere d'arte, che termina la sua corsa, attraverso un tortuoso "lavaggio" burocratico, nelle collezioni di musei esteri o private. L'onestà intellettuale di chi opera nel settore permette, però, anche piccoli miracoli che ci lasciano ben sperare, ovvero la riscoperta e il ritorno di opere d'arte che un tempo furono illecitamente trafugate.

Leggi tutto...
 
La macchia mediterranea a Eloro impedisce la costruzione di 120 villette. La sentenza del TAR PDF Stampa E-mail
Scritto da Natura Sicula   
Lunedì 27 Febbraio 2017 22:55
Share

20170227 eloroIl TAR di Catania si è espresso (sentenza n. 00365/2017 pubblicata il 23/02/2017) sull’esistenza della macchia mediterranea nella zona costiera di Eloro, a Noto: i giudici, accogliendo le ragioni delle Associazioni e del Comune di Noto, hanno affermato che in quella zona è presente una zona boscosa estesa oltre 10 ettari.
La sentenza impedisce la costruzione di circa 120 villette che erano state progettate a ridosso della macchia mediterranea.

Leggi tutto...
 
Convocazione seduta straordinaria Assemblea Generale dei Soci PDF Stampa E-mail
Lunedì 27 Febbraio 2017 22:26
Share

Ai Sigg. Soci
Loro sedi

La S.V. è invitata a partecipare alla seduta straordinaria dell’Assemblea Generale dei Soci che si terrà a Siracusa in piazza S. Lucia 24/B-C in prima convocazione martedì 14 marzo 2017 ore 13:30 e, nel caso non si raggiunga il numero legale, in seconda convocazione mercoledì 15 marzo ore 21:00 per discutere il seguente

Ultimo aggiornamento Giovedì 09 Marzo 2017 18:09
Leggi tutto...
 
II Corso di Intreccio Cesti PDF Stampa E-mail
Scritto da Natura Sicula   
Giovedì 09 Febbraio 2017 10:54
Share

20170209 corso

Ultimo aggiornamento Giovedì 09 Febbraio 2017 10:56
 
Revocato l'avviso per le guide di media montagna. "Le guide naturalistiche sono un'altra cosa" PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Morreale   
Lunedì 23 Gennaio 2017 09:59
Share

20170123 guidenaturalisticheLa Regione Siciliana ha revocato l’avviso del 22 novembre 2016 per l'iscrizione all'elenco speciale delle Guide di Media Montagna. Nelle intenzioni questa nuova figura professionale regionale doveva includere le Guide Ambientali Escursionistiche (o Guide Naturalistiche o equipollenti), nei fatti finiva per declassarle, trasformandole in una sorta di “Superman dell’escursionismo siciliano”. Una pioggia di osservazioni, ricorsi e proteste, giunti da Natura Sicula, dalla Federazione nazionale Pro Natura, dall’AIGAE, dalla Federescursionismo e da altri portatori di interessi comuni, ha indotto l’assessorato regionale ai BB. CC. a fare marcia indietro.
“Questa Amministrazione – si legge nell’avviso del 16 gennaio - si riserva di comunicare in tempi brevi il nuovo Avviso”. A questo punto chiariamo subito un aspetto. La Guida Naturalistica (GN) non ha niente a che vedere con la Guida di Media Montagna (GMM). Fatto salvo che l’una non esclude l’altra, sono figure complementari ma vanno regolamentate da norme diverse. La GN svolge principalmente lavoro intellettuale, la GMM attività fisica. La prima ama la natura, quindi opera in montagna, aree umide costiere, mare, fiumi, scogliere, boschi, foreste, grotte, valli, laghi, isole; la seconda ama soprattutto la montagna e per essa si è specializzata, affrontandola con taglio sportivo e tecnico.

Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Gennaio 2017 13:03
Leggi tutto...
 
RD, sconto Tari a chi differenzia di più PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Morreale   
Martedì 03 Gennaio 2017 16:02
Share

20170103 tariSiracusa. Differenziare conviene. Ieri esclusivamente all’ambiente, oggi anche alla tasca. I due Centri Comunali di Raccolta di Siracusa sono stati dotati di bilance per la pesatura dei materiali e il calcolo della premialità.
I cittadini che, nell’arco dell’anno solare, conferiscono da 100 a 200 kg di rifiuti differenziati, avranno automaticamente uno sconto del 20% sulla parte variabile della TARI, la tassa sui rifiuti. Lo sconto può arrivare al 40% se in un anno si differenziano e conferiscono ai CCR oltre 200 kg. Per fare un esempio pratico, considerato che la parte variabile della TARI rappresenta tra il 30 e il 40% del totale, per una bolletta di 400 euro l’anno si possono risparmiare da 24 a 64 euro.
Il conferimento può effettuarlo o l'intestatario della TARI, esibendo il documento di identità e il codice fiscale o la tessera sanitaria, oppure un delegato esibendo il proprio documento di riconoscimento e il codice fiscale o la tessera sanitaria dell'intestatario TARI. All’utente viene rilasciata la ricevuta dei chilogrammi accreditati.

Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Gennaio 2017 09:48
Leggi tutto...
 
Il governo blocca i conferimenti di polverino a Melilli PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Morreale   
Martedì 20 Dicembre 2016 08:03
Share

20161220 polverinoCatania. Ci volevano la protesta degli ambientalisti e i servizi di RAI3. Il ministro dell'ambiente Galletti ha bloccato i conferimenti di polverino dagli altiforni tarantini alla discarica Cisma di Melilli.
"La decisione - dice il ministro - è pienamente coerente con quanto detto da tempo, e cioè che il trasferimento al centro Cisma Ambiente sarebbe stata solo una soluzione temporanea, comunque avvenuta in piena sicurezza e trasparenza”.
A noi viene spontaneo pensare che il provvedimento sia avvenuto per le pressioni mediatiche esercitate dai numerosi servizi televisivi trasmessi, da giovedì a sabato scorso, dal Tgr Sicilia e dai programmi "Buongiorno Sicilia" e "Il Settimanale". Avrebbe fatto meglio il ministro a evitare di dichiarare che i conferimenti sono avvenuti in "piena sicurezza e trasparenza".

Leggi tutto...
 
Punta Izzo libera, mettici la firma PDF Stampa E-mail
Scritto da Comunicato stampa   
Martedì 13 Dicembre 2016 19:56
Share

20161213 puntaizzoAi cittadini di Augusta hanno sottratto anche il mare. Da un lato il polo industriale, dall'altro un'area militare. Quest'ultima, sita a Punta Izzo, non viene più utilizzata per esercitazioni militari da almeno 20 anni, ma continua a essere presidiata per impedire la libera fruizione e la balneazione. Natura Sicula, aderendo al Coordinamento per la smilitarizzazione e la tutela di Punta Izzo, chiede che questo pregevole tratto di costa, ricco di natura, paesaggio, archeologia e storia, venga restituito ai suoi cittadini.

Firma la petizione https://www.change.org/p/smilitarizzazione-bonifica-e-tutela-di-punta-izzo-augusta-sr

 
Osservazioni al bando regionale per l'iscrizione all'elenco speciale delle guide naturalistiche PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Morreale   
Sabato 10 Dicembre 2016 14:40
Share

20161210 guideLettera inviata in data 07/12/2016 a:

REGIONE SICILIANA:

ASSESSORE TURISMO, SPORT E SPETTACOLO

UFFICIO DI GABINETTO

CAPO DI GABINETTO

COMPONENTI UFFICIO DI GABINETTO

La presente dopo aver valutato l’avviso pubblico in oggetto, utile all’iscrizione all’elenco speciale delle Guide di Media Montagna (allegato al D.A. n. 3029 del 22/11/2016), già Guide naturalistiche o Guide Ambientale escursionistiche, con lo scopo di suggerire alcune modifiche ai punti critici.

Ultimo aggiornamento Domenica 11 Dicembre 2016 21:00
Leggi tutto...
 
Salva il suolo. Firma la petizione PDF Stampa E-mail
Scritto da Comunicato stampa   
Martedì 29 Novembre 2016 08:37
Share

20161129 salvasuolo2In Europa non esiste ancora una legge europea che difenda il suolo.
Natura Sicula chiede di difenderlo dal cemento, dall'inquinamento e dagli interessi speculativi. Mai più nuove costruzioni in tutte quelle città che registrano un decremento demografico; si recuperi il costruito esistente. Mai più nuove costruzioni in aree strappate all'agricoltura e alla natura incontaminata. Lo sviluppo armonioso di un territorio deve mirare al benessere di tutta la comunità, e non a quella di pochi che non solo consumano la risorsa comune, ma lasciano in eredità alle comunità diseconomie: scheletri di cemento abbandonati, capannoni non utilizzati, milioni di vani vuoti, la distruzione del paesaggio, disastri idrogeologici.

Leggi tutto...
 
Il veleno vien di notte PDF Stampa E-mail
Scritto da Gianmarco Catalano   
Lunedì 28 Novembre 2016 11:05
Share

01Catania. Il polverino dell'Ilva di Taranto continua ad arrivare a Catania. Mercoledì sera (23/11/16), intorno alle 23, la nave Eurocargo Livorno della Grimaldi Lines ha sbarcato l'ennesimo carico di veleni. La destinazione finale è sempre la stessa: Melilli, contrada Bagali, discarica Cisma Ambiente del duo Paratore-Balistreri. Dallo scalo etneo, questa volta, sono partiti 5 automezzi dell'azienda pugliese Setras, con base operativa a Priolo Gargallo.
Il porto di Catania a quell'ora è semi-deserto. Ci sono gli ultimi autisti in uscita, due uomini di guardia, ma soprattutto una gran calma. C'è silenzio e c'è attesa. Una camionetta dell'esercito fa la ronda: operazione strade sicure. Eppure l'ingresso della zona commerciale, in via Acquicella Porto, rimane una piazza di spaccio e sfruttamento della prostituzione.

Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Novembre 2016 11:22
Leggi tutto...
 
Come onorare la memoria di Enzo Maiorca PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Morreale   
Giovedì 24 Novembre 2016 16:56
Share

01Siracusa. Calati i riflettori sulla morte di Enzo Maiorca, è il momento di fare alcune riflessioni. Per restituire al re degli abissi quanto dato alla sua città e ai suoi concittadini, per proteggere il mare esattamente come avrebbe voluto Maiorca, ognuno può fare qualcosa, nessuno escluso. Fatta salva la proposta di intitolargli l’area marina protetta e l’istituenda riserva terrestre del Plemmirio, decisione che spetta all’ente gestore e che rimane nell’ambito delle azioni formali, ciascun cittadino ha un debito sulla coscienza.
Fino a maggio scorso Enzo si era adoperato per contrastare la pesca abusiva di ricci di mare. Nella qualità di membro del Consiglio internazionale dei Saggi dell’associazione Sea Shepherd, aveva sostenuto l’Operazione Siracusa, durante la quale gli attivisti, giunti a Siracusa a bordo di una ex baleniera, avevano eseguito alcuni monitoraggi notturni al Plemmirio contro i bracconieri di ricci, documentando lo scempio che ogni notte avviene anche in area marina protetta. Con un inviato delle Iene (Cristiano Pacca), inoltre, denunciarono e affrontarono, non senza rischiare la loro incolumità, i venditori abusivi di ricci al Mercato di Ortigia, venditori che non si fermano nemmeno a maggio e giugno, quando in Sicilia vige il fermo biologico.

Ultimo aggiornamento Giovedì 24 Novembre 2016 16:59
Leggi tutto...
 
Il comune di Augusta e le associazioni per restituire il mare negato di Punta Izzo PDF Stampa E-mail
Scritto da Comunicato stampa   
Lunedì 21 Novembre 2016 21:20
Share

20161121 puntaizzoAugusta (SR). Nel pomeriggio di venerdì 18 novembre, il Coordinamento per la smilitarizzazione e la tutela di Punta Izzo, di cui Natura Sicula fa parte, ha incontrato l’amministrazione comunale di Augusta, nelle persone del sindaco Cettina Di Pietro e dell’assessore all’Ambiente Danilo Pulvirenti.
L’incontro ha permesso di proporre, illustrare e discutere insieme le concrete azioni che il Comune di Augusta, attraverso i suoi uffici, può intraprendere per conseguire la fruizione pubblica del mare negato di Punta Izzo, insieme alla migliore tutela e valorizzazione dei suoi elementi naturalistici, archeologici, etnografici, storici e culturali. Un traguardo che dovrà passare, in primo luogo, dalla richiesta al Ministero della Difesa di dismissione del bene (è area militare) e di retrocessione all’Agenzia del Demanio, per destinarlo ai fini di valorizzazione e uso collettivo.

Leggi tutto...
 
Ministro Galletti, stop al traffico di rifiuti ILVA in Sicilia PDF Stampa E-mail
Scritto da Natura Sicula, Decontaminazione Sicilia, Don Palmiro Prisutto, Legambiente Augusta   
Giovedì 17 Novembre 2016 09:34
Share

20161117 ILVAChiediamo al ministro dell’Ambiente il blocco immediato del traffico di rifiuti dall’Ilva verso la Sicilia.
Invitiamo il governo Crocetta e le amministrazioni locali a prendere posizione sulla vicenda.
Facciamo appello alla mobilitazione della cittadinanza, partendo dai comuni del Siracusano.
Apriamo al confronto con le realtà sociali e ambientaliste della comunità di Taranto.

Augusta (SR). I rifiuti dell’Ilva di Taranto tornano a essere smaltiti in Sicilia, ancora una volta nel bel mezzo del polo petrolchimico siracusano e nel più completo silenzio delle istituzioni, nonché all’insaputa delle popolazioni locali. Era già successo ad aprile del 2015, quando una partita di circa 9 mila tonnellate di polverino prodotto dagli altiforni dell’acciaieria pugliese, dopo essere giunta in nave al porto di Augusta, fu trasferita alla discarica Cisma di Melilli. La novità preoccupante, adesso, è che questo traffico di rifiuti industriali è divenuto regolare e decisamente intenso. Da più di un mese e con cadenza settimanale, infatti, diversi autotreni carichi di polverino s’imbarcano sulla nave Eurocargo Livorno del Gruppo Grimaldi, in partenza ogni mercoledì mattina dal porto di Taranto. Rispetto all’episodio dello scorso anno, inoltre, è da evidenziare una curiosa variazione nel percorso marittimo: i rifiuti non sbarcano più ad Augusta, ma fanno scalo notturno a Catania; per poi raggiungere via terra, il giorno successivo, la stessa discarica di Melilli.

Ultimo aggiornamento Venerdì 18 Novembre 2016 06:42
Leggi tutto...
 
MUORE ENZO MAIORCA, AMBIENTALISTA DA SEMPRE PDF Stampa E-mail
Domenica 13 Novembre 2016 20:38
Share

20161113 Enzo Maiorca a Sorrento 1974Siracusa perde uno dei suoi figli più illustri, Enzo Maiorca. Stamane, il recordman degli abissi, è morto nella sua città all’età di 85 anni. Sanguigno, verace, perfezionista, enormemente innamorato del mare, è stato l’esempio di come l’uomo possa vivere in perfetta armonia con gli elementi della natura, anche con quelli più imprevedibili e rischiosi com’è il mare. Sapeva quando era opportuno fermarsi di fronte alle forze della natura, e per questo il mare lo ha sempre premiato. Dagli anni 60 agli anni 90 ha conquistato profondità in cui nessuno, con la tecnica dell’assetto variabile, si era mai spinto.

Ultimo aggiornamento Domenica 13 Novembre 2016 20:43
Leggi tutto...
 
GIOVANI PINI A PIAZZA ADDA, IL COMUNE RICREA LO STESSO PROBLEMA PDF Stampa E-mail
Sabato 12 Novembre 2016 14:58
Share

20161110 Pini piazza adda1

Siracusa. Quei pini vanno immediatamente sostituiti. Ma non tra una settimana o un mese. Domani. Senza perdere tempo, prima che attecchiscano!
A distanza di un anno, lo stesso ente che ha fatto tagliare i pini che a piazza Adda danneggiavano marciapiede e manto stradale, causando problemi di sicurezza a pedoni e veicoli, oggi ha fatto mettere a dimora giovani esemplari della stessa specie. Come a dire che prima risolve il problema e un anno dopo lo ricrea, tal quale, scegliendo la stessa causa. A Palazzo Vermexio la mano destra non sa quel che fa la mano sinistra.

Ultimo aggiornamento Venerdì 25 Novembre 2016 07:12
Leggi tutto...
 
I cementificatori perdono il pelo ma non il vizio PDF Stampa E-mail
Scritto da Natura Sicula, Passione Civile, Notambiente   
Martedì 18 Ottobre 2016 07:51
Share

20161018 cementificareSiracusa. L’Associazione Nazionale Costruttori Edili (ANCE) e la Confindustria hanno presentato venerdì 14 ottobre a Noto, le proprie osservazione al Piano Paesaggistico della provincia di Siracusa. Era presente, tra gli altri, il Presidente dell’Osservatorio Regionale del Paesaggio, dott. Buffa, che ha difeso con passione e competenza l’operato dell’organo che presiede e che ha il compito di esaminare i vari Piani Paesaggistici Provinciali.
Le osservazioni presentate mirano a un obiettivo: rendere il Piano Paesaggistico di Siracusa simile a quello di Ragusa (dove sono state ridotte le aree di tutela) perché, a loro dire, le caratteristiche dei due territori sono comparabili.
Il presupposto su cui ANCE e Confindustria basano le loro osservazioni è oggettivamente errato perché non considera che i piani paesaggistici locali si basano sull’osservazione scientifica dei valori paesaggistici, storici e culturali che sono identitari per quella comunità. Come si possono considerare omogenei e comparabili i valori ambientali, storici e culturali, scientificamente rilevati, di due territori diversi anche se viciniori? Il presupposto dei costruttori cozza contro la scientificità delle rilevazioni e contro la storia dei due territori.

Ultimo aggiornamento Domenica 13 Novembre 2016 17:39
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 16
cheap Zyrteccheap Vermaxcheap Xenical cheap Lisinoprilcheap Ventolincheap Premarin cheap Zoloftcheap Doxycycline cheap Zyprexacheap Flagyl cheap Prednisonecheap Zithromax cheap Acompliacheap Amoxil cheap Bactrimcheap Norvasc cheap Tadacipcheap Motrin cheap Cleocin