Notice
Al via l’inchiesta sulla presunta truffa della barriera arborea Stampa
Scritto da Pino Guastella   
Giovedì 29 Luglio 2010 20:42
Share

Da “La Sicilia” del 27-07-2010 - Procura. L’indagine è coordinata dal pubblico ministero Antonino Nicastro che ha delegato il Nictas a sequestrare i documenti negli uffici comunali

Gli agenti del Nictas, il nucleo investigativo dell’Asp guidato dall’ispettore Giancarlo Chiara, hanno sequestrato un voluminoso carteggio negli uffici comunali. A chiedere il sequestro della documentazione è stato il sostituto procuratore Antonino Nicastro, titolare dell’inchiesta sulla cosiddetta «barriera arborea« di Targia. L’ipotesi delittuosa per cui si procede è quella di truffa aggravata.
Al momento, però, non ci sono indagati. Infatti, sulla copertina del fascicolo non sono riportati nè le generalità di amminastratori comunali nè di impiegati di palazzo Vermexio, nè dei titolari delle società del centro-nord d’Italia che hanno ricevuto l’incarico di effettuare la piantumazione di quasi 20 mila alberi ed arbusti di diverse specie lungo la costa, tra Targia e Santa Panagia. Negli uffici del Nictas si susseguono gli interrogatori dei funzionari degli uffici comunali, interrogatori che andranno avanti anche per tutto il mese di agosto visto che l’elenco delle persone da esaminare è piuttosto nutrito.

L’inchiesta è stata avviata dalla magistratura a seguito della denuncia pubblica fatta da Fabio Fazzina, capogruppo del Pd al Consiglio di quartiere Tiche, e di Fabio Morreale, presidente della sezione arestusea dell’associazione «Natura Sicula».
Per la realizzazione della «barriera arborea», l’amministrazione comunale del sindaco Visentin ha sperperato la non indifferente somma di ottocentomila euro. Moltissime piante non sono state mai messe a dimora, mentre quelle trapiantate sono già «morte» ed essiccate per assoluta mancanza di acqua.
Il faraonico progetto, infatti, non aveva previsto la fase dell’irrigazione. Secondo quanto denunciato da «Natura Sicilia » della faraonica «barriera naturale» contro l’inquinamento che avrebbe dovuto cambiare l’aspetto di una vasta area di oltre 66 ettari arida e abbandonata, «solo alcune centinaia di ulivi, mirti e poche altre specie, molte delle quali appassite, sono state messe a dimora », offrendo in tal modo «uno spettacolo di evidente stato di abbandono e uno scandaloso spreco di denaro pubblico».

 

PINO GUASTELLA

Поэтому "Скачать песни вдруг как в сказке скрипнула дверь"мы и потеряли столько людей.

Это обеспокоило вора, "Аве мария песня скачать"и он поспешил к центру наблюдения.

Потом уселся и принялся "Microsoft office 2007 скачать бесплатно с торрентов"за еду.

Он вдруг ощутил некую тягу, влечение, "Скачать фильм на телефон нокиа 5530"исходящее откуда-то выше гор; нечто, что сносило "Образец договор купли продажи автомобиля скачать"его в сторону.

Точнее, у меня сложилось впечатление, так как "Великая битва игра"они торчали в разные стороны под невероятным углом.