Notice
La Pillirina non può più attendere Stampa
Lunedì 01 Luglio 2013 15:21
Share

20130701 ridManca meno di un mese alla scadenza del vincolo biennale della riserva del Plemmirio.
Esattamente il 29 luglio 2011 fu approvato un Decreto Regionale (ex legge 98/81) per l’istituzione della riserva della Penisola Maddalena, che ingloba tutta l’area della Pillirina e che ne tutela l’integrità per due anni + due di eventuale proroga.
Numerose sono state le pressioni, giunte alla Regione Siciliana, in seguito all’emanazione del suddetto decreto, con numerose osservazioni dei privati, interessati alla realizzazione del Villaggio Turistico della Pillirina.
Osservazioni che chiedevano la riperimetrazione della riserva, allo scopo di scorporare dalla stessa, l’area di interesse del Villaggio Turistico. Osservazioni che sono state “respinte” dall’organo preposto, ovvero dal Consiglio Regionale Protezione Natura (CPRN) nel maggio del 2012.

Ad oggi, dopo oltre un anno, aspettiamo ancora che il CPRN venga convocato dall’Assessore Territorio e Ambiente (Maria Lo Bello) per formalizzare il proprio parere sulla perimetrazione.
Successivamente alla formalizzazione del parere del CPRN, sarà la IV Commissione all’ARS a doversi esprimere e modificare il Piano Regionale Parchi e Riserve, inserendo la “Riserva della Penisola Maddalena e Capo Murro di Porco” tra le riserve regionali (come Vendicari, Pantalica, lo Zingaro etc).
Infine sarà compito nuovamente dell’Assessore, quello di emanare il definitivo Decreto Istitutivo della Riserva.
E’ palese che, se si è perso un anno, per la semplice convocazione e formalizzazione del parere del CPRN, è sicuramente impossibile che tutti i successivi passaggi che porteranno all’entrata in vigore della Riserva possano essere svolti prima del 29 luglio 2013, data in cui scadrà il vincolo biennale.
A tal proposito riteniamo che occorra prima di ogni cosa rinnovare immediatamente il vincolo per altri due anni e sollecitare l’Assessore Lo Bello, affinché sblocchi l’iter di istituzione, scongiurando il rischio che dietro la pressione dei privati, venga modificata la perimetrazione della Riserva a loro uso e consumo.
Chiediamo quindi al presidente della quarta commissione, Ambiente e Territorio, Giampiero Trizzino del Movimento Cinque Stelle, all’Assessore Regionale ai Beni Culturali, Mariarita Sgarlata, ai deputati regionali che credono nella causa,  ma anche al nuovo Sindaco di Siracusa Giancarlo Garozzo e a tutti coloro che hanno fatto della Pillirina, argomento della propria campagna elettorale: di farsi portavoce alla regione delle nostre istanze, senza se e senza ma, cosicché venga immediatamente rinnovato il “vincolo biennale” fino al 2015 e sbloccato l’iter per la definitiva Istituzione della riserva.
Solo dopo si potrà finalmente iniziare a pensare ad una seria programmazione e gestione di quella che rappresenta una vera risorsa per la città di Siracusa!


SOS SIRACUSA

20130701