Notice
VENDICARI, INVIATA ALLA REGIONE PROPOSTA DI ESTENSIONE ALLA ZONA ELORO-PIZZUTA Stampa
Martedì 21 Luglio 2015 05:59
Share

20150721 Eloro PizzutaNoto (SR). Sette associazioni insieme per proporre alla Regione Siciliana l’estensione della riserva naturale di Vendicari all’area Eloro-Pizzuta. 

Ottenuto il parere favorevole della Soprintendenza di Siracusa e del Consiglio Comunale di Noto, l’istanza è stata firmata dalle associazioni Sciami, Natura Sicula, Associazione Noto Albergatori, Acquanuvena, Archeoclub Noto, Notoambiente, Case sparse dell’agro netino, e inviata all’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente e alla Segreteria del Consiglio Regionale per la Protezione del Patrimonio Naturale (CRPPN). 

Alla proposta hanno aderito anche prestigiose organizzazioni quali il Centro Parchi Internazionale di Roma, Legambiente Sicilia, Federescursionismo Sicilia, Comitato Parchi di Siracusa.

L’area Eloro-Pizzuta, dal punto di vista naturalistico e archeologico, ha le stesse potenzialità della riserva di Vendicari. Confina a nord con l’area protetta ma essendo fuori perimetro fa gola a molti imprenditori. Gli anni passati li abbiamo trascorsi opponendoci ripetutamente a progetti di costruzione villette, solarium, stabilimenti balneari, ecc. Tutti progetti insostenibili, non rispettosi d iun bene naturale irriproducibile, da conservare nella sua interezza perché possano goderlo anche le future generazioni.  

Includere questo chilometro di costa nella riserva è dovuto: anche qui, come a Vendicari, c’è la stessa fauna, una spiaggia lunga 250 m, la scogliera, le dune, la vegetazione psammofila, la macchia mediterranea e numerosi resti archeologici. Tra l’altro, comporterebbe il grande vantaggio di darlo in gestione all’Azienda forestale la quale, con i suoi lavoratori potrebbe garantire più della Soprintendenza la fruibilità dell’area archeologica di Eloro, spesso invasa dalle vegetazione spontanea o chiusa ai visitatori per carenza di risorse umane ed economiche. 

Per il biologo romano Franco Tassi, leader del Centro internazionale Parchi e già presidente del parco d’Abruzzo per oltre 32 anni, “il destino di questa parte della Sicilia deve realizzarsi nella consapevole civilissima scelta di salvaguardare la “magica” Vendicari e le aree contigue, patrimonio di enorme interesse comune e attrazione straordinaria per richiamare da ogni parte d’Italia, d’Europa e oltre, consistenti flussi di turismo consapevole e responsabile, capaci di assicurare un dinamico sostegno alla Riserva stessa, offrendo ai giovani ottime opportunità di lavoro. La conservazione del nucleo centrale del sito sembra ormai garantita, ma ora occorre fare molto di più”. 

Non sappiamo fra quanto tempo sarà emanato il decreto di estensione della riserva, ma siamo certi che la strada è oramai tracciata. Non si può più tornare indietro perché la nostra è una buona idea e “le buone idee hanno gambe per camminare da sole” (G. Falcone).

Il Presidente
Fabio Morreale
alt
 
Ultimo aggiornamento Sabato 25 Luglio 2015 17:17