Notice
Caccia al lupo. L'UE potrebbe sanzionare l'Italia Stampa
Scritto da Natura Sicula   
Lunedì 29 Febbraio 2016 20:33
Share

20160229 Canis Lupus SignatusIn questi giorni il Ministero dell’Ambiente sta portando avanti l’assurda ipotesi di consentire in Italia la caccia controllata al Lupo (Canis lupus), prevedendo la possibilità di abbattere il 5% della popolazione. Con una stima di circa 2000 esemplari in tutto il Paese, si metterebbe in atto un Piano di abbattimento che potrebbe compromettere la sopravvivenza del Lupo.
La Federazione Nazionale Pro Natura, di cui Natura Sicula fa parte, e l’associazione Gruppo d’Intervento Giuridico onlus hanno chiesto alla Commissione europea e alla Commissione “petizioni” del Parlamento europeo di esaminare le nuove disposizioni di cui alla legge n. 221/2015 per verificarne la rispondenza alla normativa comunitaria in materia di salvaguardia degli Habitat e dell’avifauna selvatica.

Il rischio ora è quello dell’apertura di una procedura di infrazione per violazione della normativa comunitaria sulla salvaguardia degli Habitat naturali e semi-naturali, la fauna, la flora (direttiva n. 92/43/CEE) e, in conseguenza di eventuale sentenza di condanna da parte della Corte di Giustizia europea, di una pesante sanzione pecuniaria a carico dell’Italia.
La precedente edizione del Piano, risalente al 2002, prevedeva esclusivamente misure di salvaguardia del Lupo; quelle attualmente in discussione vogliono risolvere col piombo eventuali situazioni di conflitto locali con gli allevatori.
A coloro che fanno queste proposte l’invito delle associazioni a frequentare un corso accelerato sui principi naturali che regolano un ecosistema.

 

20160229 Canis Lupus Signatus

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Marzo 2016 16:54