Notice
PM10 e verde pubblico, lottimismo irreale dellassessore al verde Stampa
Venerdì 01 Gennaio 2010 22:51
Share
Siracusa. Da una recente intervista prendiamo atto che l'assessore al Verde e ai Lavori Pubblici, Concetto La Bianca, crede che il problema delle polveri sottili si possa affrontare mettendo qualche fioriera in più. Nel frattempo ci farebbe piacere conoscere lo studio scientifico sulla base del quale l'assessore si è convinto di ciò. A questo punto la domanda nasce spontanea: La Bianca c'è o ci fa? Questa Giunta comunale continua a diffondere illusioni proprio come quella precedente, di cui è la continuazione. Velleità peggiori di questa le abbiamo ascoltate soltanto dall'amministrazione Bufardeci, quando si volle far credere ai siracusani che le abbondanti polveri sottili derivavano dalla sabbia del Sahara, e dalla disgregazione della roccia calcarea e degli intonaci dei palazzi.
Continuare a non voler ammettere che le emissioni della zona industriale e quelle provenienti dal traffico abbiano un ruolo determinante nel superamento di PM10 sta aggravando ulteriormente la situazione. Non a caso siamo vicini al bingo: nel 2007 le giornate con PM10 oltre i limiti di legge furono 273, nel 2008 sono state 321, nel 2009 chissà! Oramai per raggiungere 365 giorni su 365 manca poco, a scapito della salute di chi vive in questa città bellissima e disgraziata. Quindi, senza eufemismi, a Siracusa la qualità dell'aria è pessima. Ma questo non è bastato a far balzare dalla poltrona i responsabili della gestione del territorio, ad attivare la classe politica, a prendere seri provvedimenti. Niente ha fatto il Sindaco, niente l'assessore ai Trasporti (dal quale stiamo ancora aspettando i Piani Urbani del Traffico e della Mobilità), niente l'assessore all'Ambiente, niente il ministro all'Ambiente Prestigiacomo. Nella stessa intervista, parlando di verde pubblico, La Bianca ha espresso un ottimismo irreale. Per noi non esistono mezzi termini per definire la situazione: pessima. Gli spazi verdi, intesi come veri e propri "polmoni della città", in cui i cittadini possano passeggiare allontanandosi dal traffico, dalle polveri sottili, dall'inquinamento acustico, dallo stress (come ad esempio Villa Bellini a Catania o Villa Borghese a Roma), a Siracusa non esistono. L'unica area a verde sarebbe la dimenticata Villa Reimann, ma, guarda caso, l'assessore non la cita. Dimenticanza inaccettabile ma prevedibile, visto che della bella villa di via Necropoli Grotticelle questa amministrazione non si è mai occupata, soprattutto in termini di valorizzazione e fruizione. Forse non ripaga sufficientemente in termini elettorali? Dopo 30 anni dal lascito, la maggioranza dei siracusani ignora che c'è uno straordinario spazio verde comunale di cui potrebbero usufruire. Al peggio non c'è limite. Nell'elencare il verde pubblico esistente, La Bianca forza la mano e inserisce anche i vasi da fiore, le aiuole spartitraffico, le rotatorie e altre espressioni di arredo urbano che col verde pubblico non hanno niente da spartire. Ridicola, poi, la menzione dei 17 mila alberi della balza di Scala Greca. Caro assessore, la maggior parte di quegli alberi ancora non esistono. Lo scorso marzo iniziarono a piantarli, ma subito dopo sospesero i lavori per il troppo caldo. Da allora non li hanno mai ripresi, nonostante la consegna sia prevista entro metà febbraio. Bellissime, infine, le sue intenzioni future, ovvero la messa a dimora di piante lungo la pista ciclabile, la via Lazio, la via Tisia, la via Agatocle e la realizzazione di un grande parco urbano di 7,5 ettari presso il centro direzionale di S. Panagia. Quasi quasi siamo tentati di rivalutare l'operato dell'assessore, tuttavia, come ben sanno i nostri soci, siamo abituati a giudicare i fatti e non le intenzioni. Ed egli di fatti, in 12 anni di continua amministrazione, ne avrebbe potuto produrre molti, ma molti di più.

Fabio Morreale e Fausto Campisi
Natura Sicula onlus

На несколько более легких "автокредит хендай"ран на груди и руках он даже не "Лучшая игра скачать мини игры"обратил внимания.

Пассажиры трех автомобилей теперь были сложены пирамидой.

Краденая спортивная машина с незажженными "Скачать сборник песни 80 скачать"фарами, водитель без прав "Скачать программу для склеивания программ"десять против одного, что сидевший за рулем юнец никуда "Скачать побег через торрент"не сообщит, что сбил человека.

Она поняла, какой это простительный "Флэш игры ужасы"грех, не быть Дж.

На миг мне показалось, что он ее удержит.

Ultimo aggiornamento Lunedì 29 Aprile 2013 11:47