Notice
Vetro Stampa
Venerdì 14 Ottobre 2011 20:43
Share

vetro

Il vetro è riciclabile infinite volte. E' un composto molto stabile, formato da silice (sabbia,70%), sodio e calcio, assolutamente inattaccabile dagli acidi. Dura fino a 4000 anni e rappresenta l’8% dei RSU. Nel riciclo del vetro, ai vantaggi ambientali si uniscono anche quelli economici; per produrre 1 kg di vetro nuovo occorrono 0,5 kg di petrolio, per 1 kg di vetro riciclato 0,35 kg.
Dopo lo svuotamento dei contenitori, il vetro viene inviato ai centri di selezione e stoccaggio. I vari tipi di vetro vengono separati e frantumati affinché occupino meno spazio e passino in macchine specifiche che eliminano gli anelli in metallo delle chiusure che vengono allontanati con l’elettrocalamita. Poi si passa alla pulizia per rimuovere i residui di carta e plastica che, più leggeri del vetro, vengono aspirati. Dopo il lavaggio, i cocci di vetro vengono fusi. Da 1 kg di rottame di vetro si ottiene 1 kg di vetro nuovo colorato. Il rottame di vetro misto non è utilizzabile per produrre vetro bianco ma solo nuovi contenitori colorati (giallo, marrone e verde).
Attenzione però! Col vetro non si possono conferire ceramiche, tazzine, porcellane, cristalli, pirofile, specchi, vetri per finestre e per auto perché hanno temperature di fusione diverse dal vetro normale. Infatti bastano 7 g di porcellana per rovinare 100 kg di vetro. Anche le lampadine non vanno col vetro perché sono RAEE, ovvero rifiuti di apparecchi elettrici ed elettronici.
Il vetro a rendere dietro cauzione restituisce percentuali altissime (dall’85 al 99 %), irraggiungibili da qualsiasi raccolta differenziata. Il 60% delle bottiglie prodotte in Italia è fatto con vetro riciclato.

 

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Ultimo aggiornamento Giovedì 10 Novembre 2011 23:32